MESSAGGIO DEL Gen. ADRIANO SALVATORI

 

IL SIGNIFICATO DEI NOSTRI RADUNI

Ritrovarsi per non dimenticare . Ritrovarsi da uomini liberi,eredi delle stesse tradizioni, portatori degli stessi Valori, legati da sentimenti di fraterna amicizia, nata nelle caserme o sui campi di battaglia e durata nel tempo attraverso l’associazione.
Ritrovarsi per rendere omaggio alla città che ci ospita e per onorare i caduti di tutte le guerre, compresi coloro che scomparvero su campi di battaglia senza lasciare traccia, senza aver avuto una tomba, una croce, l’omaggio di un fiore, coloro che combatterono in ogni epoca, su qualsiasi fronte, o che, onorando l’Italia, sacrificarono loro stessi in tempo di pace, per difendere il nostro diritto alla vita. Inoltre un secolo di vita, sui campi dell’onore di tutte le latitudini, le fiamme cremisi hanno ognora rappresentato la sublimazione dell’amor patrio, compiendo epiche gesta che hanno affidato alla storia la loro meritata fama di “Soldati dell’impossibile”.
In questa giornata di festa, vogliamo proporre alle generazioni di oggi e di domani un modello di riferimento fatto di senso del dovere, di spirito di sacrificio, di fedeltà alla patria e di onore, necessari specialmente in un momento come questo, in cui i valori morali hanno contorni deboli e confusi.
Noi vogliamo far si che il nostro pulito entusiasmo e la nostra sincera abnegazione concorrano a rendere tali valori più limpidi e marcati.